Il boutique hotel costituisce una delle tipologie di strutture più amate dai viaggiatori. Il motivo è semplice: gli alberghi di questa categoria riescono a proporre un’atmosfera cordiale e amichevole pur senza rinunciare allo stile e al comfort. Che si tratti di un soggiorno di pochi giorni, o di una vacanza più lunga, poco importa: soggiornare in un boutique hotel regala un’esperienza originale in cui ogni ospite si sente coccolato e ben accolto.

Quali sono allora, le componenti che rendono un boutique hotel veramente degno di essere scelto? Oltre alla posizione e alla dimensione degli ambienti, che non deve essere mai troppo elevata, due sono gli elementi che possono innalzare l’esperienza degli ospiti: le porte e gli arredi.

foto_1.jpg

L’ingresso: porte in legno eleganti e dallo stile senza tempo

L’ospite che raggiunge la sua stanza si è già fatto un’idea dello stile e della qualità dell’hotel. Questa dinamica è ancora più dominante nel caso dei boutique hotel, che per loro natura puntano sull’eleganza e la piacevolezza estetica. Il primo impatto con un albergo è sempre quello che riguarda la reception. È in quest’area che l’ospite formula le prime idee sull’accoglienza dello staff, ma anche sull’arredo dell’albergo. Forte di questa prima impressione, quindi, l’ospite raggiunge la propria camera. Il primo impatto con la sistemazione è sicuramente quello con la porta, che rappresenta una sorta di biglietto da visita di tutta la stanza.

foto_2.jpg

In un boutique hotel che vuole fare dell’estetica una sua caratteristica primaria, la scelta di una porta in legno costituisce un’opzione di sicuro affidamento. La scelta è ampia, e riguarda non solo la qualità del legno e la sua provenienza, ma anche l’eleganza e la funzionalità.

I boutique hotel che vogliono trasmettere un senso di modernità, ad esempio, possono optare per le porte in legno, impreziosite da finiture ottonate o comate, con o senza maniglie. La predisposizione allo sblocco tramite sistemi di domotica, inoltre, garantisce una facilità d’uso evidente.

foto_3.jpg

Gli alberghi ospitati in palazzi d’epoca, oppure in edifici di nuova costruzione dallo stile vintage, possono optare invece per le porte in legno laccato. Le decorazioni della cornice, lo stile elegante e il colore abbinabile a qualsiasi tinta rendono quest’opzione particolarmente indicata per i boutique hotel che vogliono trasmettere un senso di raffinatezza.

foto_4.jpg

Gli interni: scrittoi, armadi e molto altro

Se la porta è il biglietto da visita della camera di un boutique hotel, gli arredi costituiscono una vera e propria dichiarazione di intenti.

Entrando, è possibile sorprendere l’ospite con pannelli portabiti, posavaligie e panchette in legno tamburato, disponibili in varie colorazioni e particolarmente utili. In questo modo, riporre oggetti e soprabiti diventa un gesto semplice e intuitivo.

Proseguendo all’interno della stanza, possono trovare spazio specchi dotati di grandi pannelli, per una visione chiara e a figura intera, e armadi a giorno, corredati o meno di ante e ripiani. La grande modularità di queste soluzioni consente di ottenere l’esatta configurazione desiderata, in modo da dare agli ospiti tutto lo spazio necessario per riporre gli abiti. I vari materiali a disposizione plasmano l’esperienza: ciliegio, mogano e avorio per dare un tocco classico, larice, rovere sbiancato e wengé per un donare una sfumatura più moderna, ideale per i boutique hotel che vogliono coniugare tradizione e innovazione.

foto_6.jpg

Il fulcro della camera: la zona notte

Le camere dei boutique hotel non devono mai essere prive di tende oscuranti, morbidi cuscini e, se possibile, piccole aree living arricchite da tavolini e scrittoi con vano minibar. Il fulcro della stanza, però, è sicuramente costituito dalla zona notte. In questo ambito, è possibile impreziosire l’esperienza dell’ospite con arredi che uniscono la praticità alla piacevolezza estetica.

Il letto, ad esempio sostenuto da strutture con piedi in cristallo temperato, può essere impreziosito ulteriormente da testate con retrostruttura luminosa. A tutto ciò si abbinano i comodini, sospesi o con ripiano, anch’essi disponibili in vari materiali e colorazioni.

I boutique hotel che vogliono distinguersi hanno bisogno di porte e arredi capaci di trasmettere personalità. Organizzare gli spazi in modo corretto, e arricchirli con mobili che seguono uno stile coerente, permette di proporre un’esperienza completa, capace di rimanere nel cuore dell’ospite.

Vai alla Sezione Arredo per Hotel