1
Blog search

Porte scorrevoli o porte a libro - ecco come scegliere al meglio

Porta scorrevole esterna o porte a libro: ecco come scegliere al meglio

Porta scorrevole esterna o porte a libro: ecco come scegliere al meglio

Scegliere tra porta scorrevole o porte a libro è uno di quegli interrogativi che possono sorgere quando si progetta una casa. La decisione, a prima vista, può sembrare di poco conto, ma se ben ponderata può dare invece un grande vantaggio. Sfruttare al meglio gli spazi, infatti, è essenziale per poter vivere in un ambiente a propria misura. Ecco allora alcuni consigli che consentiranno di prendere la direzione più adeguata.

porta scorrevole esterna in vetro

Porte scorrevoli: tipologie e caratteristiche

Quelle scorrevoli sono delle vere e proprie porte salvaspazio. Il perché è semplice: essendo privi del classico meccanismo che fa ruotare l’anta in avanti, questi infissi possono essere installati in qualsiasi ambiente. Sul mercato sono presenti diverse tipologie, pensate per specifiche esigenze. Le più comuni sono:

  • Porte a scomparsa
  • Porte esterno muro

Queste categorie, a loro volta, sono declinabili in maniera diversa a seconda dei vari materiali impiegati (legno, laminato, ecc. ecc.).

Di base, le porte scorrevoli a scomparsa rappresentano l’alternativa più utilizzata nei casi si voglia optare per un infisso scorrevole. In questo caso, però, è necessario intervenire con opere murarie, perché il controtelaio deve essere montato all’interno della parete. All’interno del controtelaio, poi, scorrerà l’anta che consentirà di delimitare gli spazi.

In alternativa, è possibile virare sugli infissi esterno muro. In questo caso, l’anta non scorre all’interno del controtelaio, ma agisce su un binario posto a un livello superiore rispetto alla parete. In questo modo, il battente scivola sul muro, riuscendo a limitare gli spazi in maniera altrettanto efficace.

porta scorrevole in vetro a due ante

E per quanto riguarda le scelte stilistiche? È necessario, in questo caso, chiarire bene il tipo di materiale che si vuole utilizzare. Scegliere porte scorrevoli in vetro, ad esempio, può essere una buona idea per delimitare la zona doccia in un bagno. Ante in legno, invece, possono ben figurare in uno studio, mentre le alternative laccate o laminate possono fare bella mostra nei locali principali della casa, come il salone.

Quando conviene usare la porta scorrevole vetro

Considerate le caratteristiche tecniche, è possibile dire che questo tipo di porte interne per la casa è una scelta giusta per chi:

  • Vuole creare open space: basta scorrere l’anta, e due ambienti prima separati diventano uniti in maniera uniforme. Grazie al battente che scompare nel controtelaio, o che si sovrappone alla parete, la porta “scompare”, per una comodità maggiore
  • Necessita di ambienti funzionali e moderni: il tuo ufficio ha bisogno di aree separate, che all’occorrenza diventano comunicanti, magari nel caso di riunioni? Con questa categoria di infissi, è possibile creare spazi perfetti per le tue esigenze
  • Sfruttare lo spazio a lato delle porte: nel caso dei serramenti a scomparsa, è possibile sfruttare anche gli spazi laterali al telaio. Così puoi organizzare al meglio l’intera disposizione della camera e installare più elettrodomestici

porta rasomuro armadio

Porte a Libro: tipologie e caratteristiche

Questo tipo di infissi, infatti, riesce a coniugare compattezza, utilizzo semplice e una estetica del tutto peculiare. Così come nel caso delle porte a scomparsa o a esterno muro, il mercato offre due alternative principali:

  • Con anta simmetrica
  • Con anta asimmetrica

I serramenti con anta simmetrica propongono due porzioni di uguale dimensione, che vanno a restringersi o a espandersi quando si vuole aprire o chiudere la porta. Similmente, gli infissi con anta asimmetrica presentano spesso una configurazione di tipo 1/3. Una parte di anta, in altre parole, è grande due volte l’altra.

A differenza degli infissi a scomparsa, queste porte interne per la casa occupano un certo volume quando aperte. Vale la pena valutare bene, quindi, il verso di apertura, oltre che gli spazi a propria disposizione. D’altra parte, è anche vero che la loro posa si rivela molto semplice, perché non necessitano di interventi murari approfonditi. Allo stesso tempo, possono essere installate anche in ambienti con soglie rialzate, come i bagni.

porta in legno scorrevole esterno muro

Porta scorrevole prezzo?, I prezzi, inoltre, sono piuttosto contenuti e dipendono dal tipo di materiale utilizzato. In alcuni casi, il costo finale è inferiore anche ai 400 euro, come scrivevamo in questo articolo .

Quando conviene usare le porte a libro

Scegliere le porte a libro per la propria casa è una buona idea se:

  • Non hai modo di inserire un controtelaio nella parete, oppure non vuoi intervenire in maniera invadente sulle mura
  • Vuoi delimitare specifiche aree della casa (ripostigli, bagni di servizio) anche con soglie rialzate
  • Vuoi creare un passaggio efficace e piacevole da vedere tra l’interno e l’esterno della casa

Indeciso su cosa acquistare? Contatta Porte Italiane!

Decidere di installare porte scorrevoli o porte a libro, come visto, è un processo che deve tenere conto di diversi fattori. Entrambe sono porte salvaspazio, ma presentano caratteristiche ben definite.

Se dopo aver letto questo articolo hai ancora dubbi, contatta Porte Italiane: abbiamo un’esperienza di oltre 50 anni nella vendita di infissi, domotica per hotel e molto altro.

Menu

Settings