responsabilita vettore guida alla ricezione merce - FIP - Porte Italiane

guida alla ricezione merce

Responsabilità vettore. Garanzia sugli acquisti online e guida sulla ricezione delle merci acquistate. Avvertenze per il consumatore. 

In cosa consiste la responsabilità vettore.

Sempre più spesso si acquista su internet sulle piattaforme online. Oggi analizziamo possibili problematiche che possono sorgere nella ricezione dei pacchi e come affrontarle al meglio per evitare fregature.

PAGAMENTI SICURI e TRASPORTI

 responsabilità vettore

A)   PAGAMENTI SICURI. Questa diffidenza negli ultimi anni è venuta meno, in quanto le garanzie che danno i pagamenti sulle piattaforme sicure HTTPS e con pagamenti tramite PayPal hanno contribuito a far crescere in maniera esponenziale il fenomeno dell’ECOMMERCE anche nel nostro paese. Tolto il rischio di truffa, sempre presente ma scoraggiato anche dalla possibilità di aggiungere opinioni online e dalle verifiche dei vari comparatori di prezzi.

B)    TRASPORTI SICURI I pacchi che vengono spediti diventano sempre più grandi. Online si comprano anche lavatrici, televisori, bottiglie di vino e prodotti del genere più svariato senza alcuna preoccupazione o timore. Ma cosa succede se la merce arriva danneggiata?

 

Oggi approfondiremo la RESPONSABILITA DELLA MERCE TRASPORTATA

 

La disciplina che regola la responsabilità vettore è regolata dall’articolo 1698 del codice civile (Estinzione dell'azione nei confronti del vettore).

 responsabilità vettore

Al ricevimento della merce il destinatario può apporre TRE tipi di firme sul documento di trasporto:

 

1)     firma il ricevimento della merce senza riserve estingue le azioni derivanti dal contratto tranne il caso di dolo o colpa grave del vettore che devono essere dimostrate dal destinatario della merce. Inutile dire che è veramente difficile dimostrare il dolo o la colpa grave del Vettore ed è sicuramente una strada molto difficile da intraprendere!

 

2)     firma il ricevimento della merce con la SOLA riserva se la riserva non è motivata è quasi impossibile dimostrare la responsabilità del vettore poiché quest’ultimo comunicherà che l’imballaggio era inidoneo o insufficiente. Ribadiamo che la RISERVA DI CONTROLLO non è sufficiente.

 

3)     firma il ricevimento della merce con riserva motivata per poter far intervenire la copertura assicurativa del Vettore è necessario che vi si scriva IMBALLO NON INTEGRO SI RISERVA IL CONTROLLO DEL CONTENUTO. Questa procedura è l'unica soluzione che ti permetterà una gestione immediata delle pratiche di reclamo con il vettore e ti consentirà di poterti rivalere. Una descrizione chiara ed esplicita dei danni riscontrati è imperativa se si desidera che il reclamo sia considerato valido.

Non esitare a disimballare la confezione davanti al trasportatore (attenzione in taluni casi il trasportatore non lo permette!).

E’ buona norma scattare almeno TRE foto del pacco. Di cui una foto scattata a distanza in cui si vede tutta la confezione nella sua interezza ed anche l’etichetta del corriere, in modo che si possa provare che il pacco è stato spedito dalla loro compagnia.

Quantità ed aspetto degli imballaggi devono essere controllati immediatamente alla ricezione, alla presenza del camionista che effettua la consegna. In caso di irregolarità annotate le specifiche riserve sulla lettera di vettura e insistete per una controfirma del camionista e fare una fotografia della lettera.

Se la merce risulta danneggiata effettua una foto della merce e non solo del singolo dettaglio. Il reclamo deve essere sempre provato dalle foto che documentano il danneggiamento sia del pacco che della merce.

In caso di danno evidente dell'imballaggio, il corriere e la compagnia assicurativa richiedono che venga riportata obbligatoriamente la dicitura specifica di danno. Quest'ultima non può avere carattere generico ("Riserva di controllo") ma, per giurisprudenza e dottrina costante, deve avere indicazione specifica ("Collo Danneggiato/Bucato/Schiacciato").

 

E’ sempre buona norma conservare l’imballaggio per 7/10 giorni, non si sa mai si voglia restituire l’oggetto.

 

Vi consigliamo vivamente: Ogni consegna deve essere tempestivamente esaminata per verificare se ci sono danneggiamenti o ammanchi.

 

 trasporti sicuri

Cosa succede se si riceve la merce e risulta danneggiata e Vi siete comportati in uno dei seguenti modi:

 

1)     firma il ricevimento della merce senza riserve Non è possibile istruire alcuna pratica di risarcimento, non è possibile accertare la responsabilità del vettore.

 

2)     firma il ricevimento della merce con la SOLA riserva Non è possibile istruire alcuna pratica di risarcimento, in quanto non è possibile accertare la responsabilità del vettore.

 

Merce accettata con riserva” senza ulteriori dettagli (motivazione della riserva), è insufficiente e non da alcun diritto al risarcimento!

 

3)     firma il ricevimento della merce con riserva motivata Vi consigliamo di apporre l’annotazione dell’imballo danneggiato scrivendolo a penna sulla lettera di vettura che il trasportatore vi chiede di firmare a ricevuta della consegna se non lo fate perdete i diritti al risarcimento o alla sostituzione,

Se il trasportatore non vi permette di apporre alcuna dicitura sulla lettera di vettura, non esitate a rifiutate la consegna della merce scrivendo a penna il motivo sulla lettera di vettura. Se non lo fate perdete i diritti al risarcimento o alla sostituzione.

Sia se vengono notate irregolarità o anche se non vengono riscontrate irregolarità, una breve nota deve essere apposta sulla lettera di vettura.

 

In questa sede vogliamo accennare ad un’ultima ipotesi percorribile, ma che sortisce scarsi risultati, IL DIRITTO DI RECESSO.

 

DIRITTO DI RECESSO tra venditore professionale e privato.

Vi ricordiamo che ci si può avvalere del diritto di recesso entro 14 giorni dall'acquisto. La condizione essenziale per l'esercizio del diritto di recesso è la sostanziale integrità del bene da restituire, molti venditori se informati dell'arrivo di un pacco danneggiato si oppongono al recesso.

DIRITTO DI RECESSO tra privati o di beni usati.

Nel caso invece di compravendita su internet tra privati o di merce usata non vige il diritto di recesso. L’unico appiglio per il consumatore è la denuncia del danno occulto, ovvero di quei danni che non sono verificabili semplicemente guardando il pacco esteriormente. 

Il danno occulto secondo l'Articolo 1698 del Codice Civile è di responsabilità dello spedizioniere e in questo caso la contestazione va inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno allo spedizioniere entro e non oltre gli 8 giorni dal ricevimento della spedizione, allegando le foto del danno. Tenete conto che il rimborso a tariffa vettoriale è veramente esiguo: il rimborso standard è di pochi euro per ogni Kg e la trafila per ottenerlo spesso è lunga. Si consiglia di non arrivare a questo punto che nella stragrande maggioranza delle volte si risolve in una perdita di tempo!

 

 


Prodotto aggiunto con successo al confronto del prodotto!