1
Blog search

Cambiare porte: i 5 segnali che indicano che è il momento

Cambiare porte: i 5 segnali che indicano che è il momento

Cambiare porte

Come spesso abbiamo avuto modo di ripetere in articoli precedenti, le porte sono elementi di arredo “vivi”. Reagiscono agli agenti atmosferici, alla luce, all’utilizzo che se ne fa. Per questo motivo, pur usandole con premura e operando la giusta manutenzione, potrebbe arrivare il momento di cambiarle.

Come si fa a capire, però, quando è giunta l’ora di acquistare un nuovo infisso? Di seguito riportiamo i segnali che possono aiutare a farlo capire.

La luce filtra dalle porte

Uno dei segnali dell’usura delle porte più facili da interpretare riguarda l’ingresso di luce. Che può filtrare da sopra, sotto o dai lati. Si tratta di una caratteristica tipica delle porte che per qualche motivo si stanno deformando. La causa principale è dovuta normalmente all’umidità, che filtrando all’interno della struttura dell’anta inizia a modificarne la forma.

Da qui si assiste a una sorta di restringimento o rigonfiamento dell’infisso, con successivo distanziamento dell’anta dalla cornice. Si arriva così all’ingresso di luce, che può disturbare soprattutto in determinate occasioni. Ad esempio durante il riposo nelle camere da letto, o in stanze che di norma devono rimanere al buio (ad esempio una sala per le proiezioni video).

Cambia la tua porta ed evita gli spifferi d'aria

Spifferi e correnti d’aria

La dinamica legata alla luce che filtra dalle porte è trasferibile anche a spifferi e correnti d’aria. Se l’anta si deforma, infatti, oltre ai raggi luminosi passa pure l’aria esterna. Questo discorso ha valenza sia in un verso che nell’altro. Perché se è corretto che l’ingresso di aria fredda può abbassare la temperatura, è altrettanto vero che la fuoriuscita di aria calda (ottenuta ad esempio da climatizzatori e pompe di calore) può portare allo stesso risultato.

Si comprende, quindi, come si tratti anche di un problema che riguarda l’efficienza dei consumi, oltre che l’utilizzo della porta stessa.

Difficoltà nella chiusura (e nell’apertura)

Per qualche motivo, una porta potrebbe non lasciar passare spifferi o luce. Ma al tempo stesso, potrebbe avere difficoltà ad aprirsi o chiudersi. Questo è un altro importante segnale che indica che è giunto il tempo di acquistare un nuovo infisso.

Quando una porta fa fatica a muoversi, vuol dire che è avvenuto un danno di tipo strutturale. I motivi che portano a questo problema possono essere numerosi. Una installazione errata, ad esempio, potrebbe portare nel tempo a una deformazione. Lo stesso effetto lo si può avere con la prolungata esposizione agli agenti atmosferici, all’umidità o al troppo calore.

Nei casi meno gravi, però, potrebbe trattarsi solo di un problema di cerniere, che magari si sono allentate. Oppure della serratura, che non opera più come dovrebbe. Di questi inconvenienti abbiamo parlato nel nostro speciale relativo a come riparare i problemi più comuni delle porte di casa.

Perdite di vernice

La perdita di vernice è prima di tutto un inconveniente di tipo estetico, che può costringere a ridipingere tutta l’anta. Ma si tratta anche di un possibile segnale che qualcosa, nell’infisso, non va più come dovrebbe. Di norma, questo è un difetto legato alla mancanza di manutenzione.

Quando la situazione “precipita”, con la prima perdita di vernice, si è davanti una scelta. Investire per riverniciare, consapevoli che l’intoppo potrebbe ripetersi. Oppure tagliare il problema alla radice, e acquistare un nuovo infisso.

Porte interne e i nuovi trend di arredamento

Questioni di stile

Molto semplicemente, a volte si potrebbe decidere di cambiare lo stile della propria abitazione. Magari scegliendo uno tra i trend di arredamento 2021.

È evidente che, nel momento in cui si decide di modificare l’estetica della casa, tutti gli elementi dovrebbero seguire la nuova impostazione. E quindi anche le porte. Ecco che gli infissi in legno, dall’aspetto caldo e tradizionale, potrebbero risultare dei pesci fuor d’acqua all’interno di uno stile moderno e minimalista. Il cambio a quel punto, appare inevitabile.

Scegliete le vostre prossime porte sul catalogo di FIP

Come visto, sono diversi i segnali del degrado delle proprie porte, o comunque della loro inadeguatezza. Se siete ancora indecisi e volete avere il conforto di una consulenza, sfruttate il nostro servizio di assistenza via WhastApp, oppure inviate una email a [email protected].

Nel nostro catalogo di porte interne troverete una vasta selezione di infissi a battente, scorrevoli, con vano in vetro, a ventola e insonorizzate. Proposte personalizzabili e adatte a ogni tipo di abitazione, disponibili a condizioni vantaggiose.

Menu

Settings