1
Blog search

Porte a libro una soluzione per ridurre l’ingombro della porta

Porte a libro: cosa sono e 4 consigli per sfruttarle al meglio

Porte a libro: cosa sono e 4 consigli per sfruttarle al meglio

Le porte a libro costituiscono una originale alternativa nella scelta degli arredi per la propria casa o il proprio hotel. Si tratta di elementi capaci di coniugare funzionalità, estetica e gestione degli ambienti.

Le porte aperture a libro pieghevoli offrono pertanto la possibilità di risparmiare spazio, senza rinunciare allo stile. In questo articolo illustreremo le caratteristiche di questi infissi, e daremo alcuni consigli preziosi per sfruttarli al meglio.

· Le caratteristiche tecniche delle porte con apertura a libro

· Come sono fatte le porte pieghevoli? I materiali

· Le tipologie di porte a libro

· Quattro consigli per sfruttare al meglio le porte a libro

· Le porte pieghevoli sono ideali per creare nuovi spazi in casa

· Perfette quando è impossibile inserire una porta scorrevole

· Le porte con ante a libro sono abbinabili a qualsiasi ambiente

· Il prezzo delle porte a libro prezzi

porta a libro 4 ante

Le caratteristiche tecniche delle porte a libro

Le porte a libro devono il loro nome alla speciale conformazione delle ante. Queste, infatti, durante l’azione di apertura vanno a sovrapporsi proprio come le pagine di un libro, richiudendosi e aprendo il varco necessario al passaggio tra i due ambienti coinvolti.

L’apertura può avvenire sia verso destra che verso sinistra. L’orientamento, allo stesso modo, può essere verso l’interno o l’esterno. Tale libertà di progettazione rende queste porte estremamente flessibili, adattabili a qualsiasi tipo di camera o ambiente.

Nel momento in cui la porta è aperta, infatti, le ante ripiegate occupano uno spazio esiguo, sicuramente inferiore rispetto a quello delle porte a battente tradizionali. Una volta chiusa, poi, la porta in questione propone un’efficace azione schermante, che può essere ulteriormente potenziata tramite l’installazione di lucchetti e chiavistelli. Ciò dà modo di installare le porte con apertura a libro in qualsiasi tipo di ambiente, ad esempio nell’area del bagno, ma anche nella camera da letto.

Come sono fatte le porte a libro? I materiali

Capire come sono fatte le porte a libro aiuta a comprendere meglio le funzionalità uniche offerte da questo tipo di serramenti. La componente più importante, in questo ambito, riguarda senza dubbio la scelta dei materiali. Si tratta non solo di una variabile di tipo estetico, ma anche legata alle prestazioni che l’infisso può offrire. Le opzioni più comuni sono:

· Alluminio

· PVC

· Legno

Le porte pieghevoli in alluminio presentano una elevata capacità schermante, oltre che solidità e resistenza. Le alternative in PVC, allo stesso modo, assicurano un buon isolamento termico e acustico. Le porte a libro in legno, invece, offrono tutte le caratteristiche tipiche di questo nobile materiale, assicurando al tempo stesso un aspetto classico e senza tempo.

Sono disponibili, inoltre, porte a libro in vetro, ideali per delimitare gli spazi interni ed esterni degli ambienti domestici. La loro capacità isolante si sposa alla possibilità di avere una visibilità ottima, oltre che un costante passaggio di luce.

porta a libro o pieghevole colore wene

Le tipologie di porte a libro

Sul mercato sono presenti numerose tipologie di infissi pieghevoli. Questo tipo di porte salvaspazio, infatti, ben si presta a essere proposto in diverse configurazioni, grazia alla sua struttura mobile. Tra i modelli più comuni ci sono:

· Porte a libro asimmetriche

· Porte a libro simmetriche

· Porte a libro rototraslanti

La prima opzione è una delle più utilizzate, a causa soprattutto della sua praticità. Dotate di serrature e maniglie del tutto simili a quelle delle tradizionali porte in legno interne, le alternative asimmetriche presentano due ante di dimensione diversa. Per questo motivo, l’ingombro rispetto a un infisso tradizionale è minore, anche se è da considerare il fatto che l’anta va a occupare una porzione di spazio esterno alla stanza.

Le porte pieghevoli simmetriche invece, dispongono di due battenti di uguale dimensione. Per aprirle, è sufficiente agire sugli appositi anelli incassati, che consentono la presa e il trascinamento. Non manca la possibilità di inserire una serratura sul lato opposto, in modo da bloccare l’apertura della porta. Una soluzione utile, questa, nel caso si voglia installare il serramento in aree della casa come bagno o studi.

Le porte a libro rototraslanti, invece, combinano le caratteristiche delle alternative simmetriche e asimmetriche. In questo caso, l’anta gira sul proprio asse in senso orizzontale, grazie all’utilizzo di una maniglia a leva. Il funzionamento forse è un po’ più macchinoso rispetto agli altri modelli, ma c’è da considerare che questo tipo di alternative ottimizza al meglio gli spazi, nonché la quantità di luce.

porte a libro per esterno

Quattro consigli per sfruttare al meglio le porte a libro

Dopo aver illustrato le caratteristiche tecniche delle porte con apertura a libro, forniamo quattro consigli utili sul loro utilizzo. Installando questi serramenti si ha l’opportunità di centrare obiettivi come:

· Creare nuovi spazi in casa

· Ovviare all’impossibilità di installare porte scorrevoli

· Creare ambienti stilisticamente piacevoli

· Risparmiare sull’acquisto

Le porte pieghevoli sono ideali per creare nuovi spazi in casa

Le porte a libro per interni possono affiancarsi senza problemi alle porte interne tradizionali. Una possibile configurazione riguarda l’uso delle porte a battente con anta nelle camere principali, come la cucina o il salone. Le porte con apertura pieghevole, invece, possono essere utilizzate per delimitare gli spazi esterni dalla casa. Una soluzione del genere, ad esempio, è molto utile nel caso si voglia realizzare un passaggio verso giardini, terrazzi o balconi.

La porta con apertura pieghevole occupa poco spazio e, quando aperta, lascia passare un gran quantitativo di luce. Ciò dà modo di calibrare al meglio il livello di illuminazione che si desidera avere in casa. Questa tipologia di apertura è ideale se si ha molto spazio o si desidera realizzare una portafinestra che permetta di ampliare le aree interne dirette verso il giardino o la terrazza. L’impacchettamento delle ante, infatti, le fa scomparire, riducendo l’impatto fisico e visivo, permettendo di sfruttare al massimo ogni spazio della casa.

porta a libro in legno
Perfette quando è impossibile inserire una porta scorrevole

Spesso si presenta l’opportunità di installare una porta scorrevole . Questo tipo di varchi coniuga bellezza ed efficienza, ma non sempre la loro posa si rivela semplice. Per posizionare il binario dell’anta, infatti, è necessario avere a disposizione uno spazio aggiuntivo rispetto a quello della porta vera e propria. Quando tale spazio non è disponibile, ecco che la porta a libro può risultare l’alternativa perfetta.

Gli infissi pieghevoli, infatti, sono installabili in qualsiasi tipologia di ambiente, anche in quelli con soglie rialzate. Le ante, ripiegandosi all’interno o all’esterno, non creano intralcio, e consentono quindi lo spostamento senza alcun problema.

Porte o finestre scorrevoli consentono quindi di realizzare piacevoli soluzioni d’arredo, ma spesso presentano delle difficoltà nell’installazione, perché bisogna ricavare lo spazio necessario per posizionare il binario dell’anta. Quando ciò non è fattibile, una soluzione a libro è la scelta più intelligente e pratica. Inoltre, è possibile realizzare delle strutture minimali con soglie ribassate, che permettono di eliminare completamente le barriere architettoniche.

Gli infissi a libro, infine, possono includere un corpo in vetro, per permettere una maggiore entrata di luce anche quando le ante sono chiuse. Si tratta di una opzione decisamente pratica, sia nel caso di una porta finestra diretta verso l’esterno che per le porte interne di uffici o studi.

porta a libro in vetro satinato
Le porte con ante a libro sono abbinabili a qualsiasi ambiente

La struttura delle porte con apertura a libro dà modo di spaziare con la fantasia e le scelte cromatiche. Sono numerose, infatti, le alternative presenti sul mercato che permettono di adattare il colore dell’infisso a quello della camera coinvolta.

Anche solo rimanendo nell’ambito delle alternative in legno, le opzioni sono diverse. Le tonalità calde di ciliegio, noce, Tanganica, wengé e rovere, tra le altre, danno prestigio agli ambienti centrali della casa. Le alternative più chiare, anche in palissandro e larice, conferiscono un aspetto moderno. La scelta di tonalità tortora o grigie, invece, ben si adatta ai locali professionali, grazie alla loro eleganza discreta.

Il prezzo delle porta a libro prezzo è facilmente scalabile

La grande flessibilità delle porte pieghevoli si accompagna a un prezzo finale che è facilmente scalabile. A seconda delle proprie esigenze, infatti, è possibile determinare la grandezza dell’infisso e, come già visto, la sua estetica.

Proprio la grandezza dei pannelli e il loro colore costituiscono i due parametri fondamentali da considerare nella formazione del prezzo. Il costo finale, che in alcuni casi è inferiore anche ai 400 euro, rimane perciò alla portata di una vasta fetta di pubblico, tanto da definirla porte a libro economiche.

Per qualsiasi informazione sulla porta a libro per interni prezzi non esitate a contattare Porte Italiane (https://www.porteitaliane.com/contattaci): i nostri esperti risponderanno ai vostri dubbi in breve tempo!

Menu

Settings