1
Blog search

Porte interne: in cosa differiscono da quelle esterne?

Porte interne: in cosa differiscono da quelle esterne?

Differenze fra le due tipologie, porte interne di casa e porte da esterni

A prima vista, chiedersi in cosa differiscano le porte interne da quelle esterne sembra essere un esercizio piuttosto semplice.

A un occhio poco allenato, la differenza sembra semplicemente una: le porte esterne delimitano l’area della casa, quelle interne creano spazi all’interno dello stesso ambiente.

Il discorso, evidentemente, va oltre questa semplice disuguaglianza. In questo articolo puntiamo proprio ad approfondire le differenze tra questi infissi. Capire meglio le loro caratteristiche può aiutare a scegliere con maggiore consapevolezza.

confrontare porte interne con le porte esterne

Perché confrontare porte interne ed esterne?

Capire in cosa si differenziano infissi interni ed esterni consente di ricercare con più precisione il prodotto desiderato. Dire semplicemente “Voglio acquistare una porta esterna” non basta più. Il mercato offre tante alternative stilistiche e strutturali, ed è importante arrivare un minimo preparati al momento della scelta.

Ecco i parametri più importanti che differenziano le porte interne da quelle esterne:

  • Spessore dell’anta;
  • Prezzo;
  • Estetica;
  • Volume;
  • Isolamento acustico.

Vediamo di analizzare questi aspetti uno per uno.

Lo spessore dell’anta

Come prevedibile, le porte esterne presentano uno spessore decisamente superiore rispetto a quelle interne. Anche senza scomodare porte e portoncini blindati, i motivi sono molteplici. Il più semplice da spiegare riguarda il ruolo stesso delle porte. L’infisso esterno agisce da barricata, offre protezione. Deve poter resistere agli agenti esterni e ai tentativi di effrazione.

Le porte interne, invece, sono dotate di ante decisamente meno spesse. Questo perché il loro compito è più che altro schermare gli ambienti, distribuire al meglio la luce, dare o meno passaggio tra una stanza e l’altra. Certo è che esistono porte piuttosto resistenti anche per gli ambienti interni, come ad esempio le porte REI 120 per alberghi e non solo.

Il prezzo

In linea generale, il prezzo delle porte esterne è maggiore rispetto a quello delle controparti interne. Questo perché, molte volte, le ante delle porte interne sono cave, o comunque contengono materiale di ottima qualità ma economico.

Le porte esterne, invece, presentano uno strato solido al loro interno, in modo da migliorare stabilità, resistenza e sicurezza. E questo è un fattore che senza dubbio innalza il prezzo finale.

In ogni caso, il mercato offre ormai soluzioni particolarmente scalabili, ovvero capaci di adattarsi alle esigenze e al budget di varie fasce di consumatori.

caratteristiche porte interne

L’estetica

L’estetica è un tema chiave nella scelta delle porte. Le alternative a propria disposizione sono veramente tante, sia che si tratti di porte interne che esterne.

In generale, le porte interne tendono a spaziare maggiormente con i colori e le fantasie. Basti pensare a una delle nostre opzioni preferite, le porte scorrevoli con stampa e binario invisibile, ricche di fascino e originalità.

Per contro, le porte esterne devono dare una idea di solidità e forza, pertanto il loro aspetto risulta spesso più “serioso”. Come nel caso di questo portoncino in alluminio, perfetto per proteggere la soglia di abitazioni private e studi professionali.

Il volume occupato

Lo spazio occupato da una porta fa comprendere anche il suo compito primario. È per questo che le porte esterne, pensate per proteggere e offrire sicurezza, occupano generalmente più spazio di quelle interne.

E proprio le porte interne offrono originalissimi metodi di occupazione dello spazio. Si pensi alle porte scorrevoli interne, dove l’anta addirittura va a scomparire nelle mura. O alle porte a libro, dove l’infisso si ripiega su se stesso per coprire un volume inferiore.

L’isolamento acustico

La maggioranza delle porte interne non presenta profili di isolamento acustico particolarmente elevati. In altre parole, non offrono una efficace schermatura contro le onde sonore. E in molti casi va bene così, perché non c’è bisogno di isolare completamente stanze e ambienti interni. Tolto questo, esistono comunque porte insonorizzate efficienti e di alta qualità.

Le porte esterne, invece, generalmente non sono munite di un interno cavo, e quindi già per questo offrono una maggiore insonorizzazione.

porte interne su porte italiane

L’offerta di porte interne ed esterne di Fip porte

In questo articolo abbiamo citato molte tipologie di porte interne ed esterne. Sono tutte disponibili nel nostro catalogo, visionabile in ogni momento dal vostro PC o smartphone.

E se siete indecisi su quale porta faccia al caso vostro, approfittate del nostro servizio di assistenza via Whatsapp. Oppure potete mandare una email all’indirizzo [email protected]. In poco tempo riceverete risposta alle vostre domande.

Menu

Settings