Detrazioni ristrutturazioni 2020: bonus facciate, infissi, ecobonus

Pubblicato : 11/03/2020 11:42:23
Categorie : Agevolazioni

Detrazioni ristrutturazioni 2020: bonus facciate, infissi, ecobonus

Detrazioni ristrutturazioni 2020: bonus facciate, infissi, ecobonus

 

Il 2020 è l’anno delle detrazioni ristrutturazioni di palazzi e immobili. Tra bonus facciate, bonus infissi, bonus verde ed Ecobonus, perdere di vista qualche dettaglio è piuttosto semplice. In questa breve guida, allora, forniremo gli strumenti necessari a capire le differenze tra le diverse iniziative messe in atto. Verranno sottolineati, inoltre, gli interventi che rientrano nell’ambito dei vari bonus.

bonus ristrutturazione 2020 porte e finestre

Detrazione ristrutturazione 2020: il punto sul bonus facciate

Il bonus facciate è probabilmente l’iniziativa più estesa dedicata alle ristrutturazioni nel 2020. Questo provvedimento insiste su determinate categorie di interventi, che devono presentare requisiti precisi. In mancanza di tali parametri, infatti, la detrazione scende, rientrando in altre iniziative come bonus verde ed Ecobonus. Questi gli interventi:

·        Grondaie (detrazione del o 90%)

·        Cornicioni (detrazione del 90%)

·        Balconi (detrazione del 90%)

·        Parapetti e fluviali (detrazioni del 90%)

·        Facciate (detrazione del 90%)

·        Impianti di condizionamento, antenne televisive (detrazione del 90%)

·        Fregi e ornamenti (detrazione del 90%)

·        Ponteggi (detrazione del 90%)

·        Spese di progettazione (detrazione del 90%)

Tale provvedimento presenta requisiti piuttosto stringenti: sono inclusi, infatti, gli interventi “finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, parti di essi, o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali.” Allo stesso tempo, il bonus facciate “non spetta per gli interventi effettuati durante la fase di costruzione dell’immobile o realizzati mediante demolizione e ricostruzione, compresi quelli con la stessa volumetria dell’edificio preesistente, inquadrabili nella categoria della ‘ristrutturazione edilizia’ (secondo l’articolo 3, comma, 1, lett. del Dpr n. 380/2001)”

Per maggiori informazioni è possibile rifarsi alla guida al bonus facciate dell’Agenzia delle Entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Guida_Bonus_Facciate.pdf/129df34a-b8b7-5499-a8fb-55d2a32a0b12).

bonus infissi agevolazioni fiscali 2020

Bonus Infissi 2020: cos’è e come funziona

L’ultima manovra finanziaria ha rinnovato il bonus infissi, che quindi è valido anche per il 2020. Tra i benefici previsti, rientra la detrazione fiscale per gli interventi su:

·        Finestre

·        Persiane, avvolgibili e scuri

·        Vetrate

·        Tende da sole

·        Porte d’ingresso

Il beneficio ammonta al 50% della cifra effettivamente sostenuta, con un limite massimo di spesa di € 96mila. Per saperne di più, è sufficiente leggere il nostro articolo sul bonus infissi 2020 (https://www.porteitaliane.com/it/blog/bonus-infissi-linee-guida-su-come-usufruire-delle-agevolazioni-fiscali-n56), corredato di tutte le informazioni necessarie.

ecobonus detrazioni sulle ristrutturazioni

Ecobonus: ristrutturazioni per il risparmio energetico

Il ritorno dell’Ecobonus, confermato per il 2020, consente di ottenere detrazioni fiscali su interventi mirati alla riqualificazione energetica degli edifici. In questo modo, è possibile aumentare la classe energetica degli immobili (https://tariffe.segugio.it/guide-e-strumenti/glossario-adsl-energia-gas/classe-energetica.aspx), incrementandone non solo la sicurezza, ma anche il valore.

Questi gli interventi che rientrano nell’Ecobonus 2020, con i relativi benefici fiscali:

·        Lastrico solare (detrazione del 65%)

·        Tetti e coperture (detrazione del 65%)

·        Tende e schermature (detrazione del 50%)

·        Facciate (nel caso dell’Ecobonus, la detrazione è del 65%, che può salire fino al 70% e 75% in caso di condominio)

·        Ponteggi (la detrazione segue il bonus in cui rientra l’intervento)

·        Progettazione (la detrazione segue il bonus in cui rientra l’intervento)

In tutti i casi, gli interventi devono rispondere a requisiti minimi di isolamento. Se tale parametro non viene rispettato, il bonus decade, o rientra in un’altra categoria di detrazioni.

bonus verde 2020 detrazioni ristrutturazioni

Bonus verde 2020: caratteristiche e come funziona

Il bonus verde punta a valorizzare i lavori che portano a una maggiore sostenibilità degli edifici, ma anche gli interventi che incrementano il decoro urbano. Pulizia, ripristino di parti pericolanti, tinteggiatura, rinnovo e consolidamento sono tutte casistiche che possono rientrare sia nel bonus facciate che nel bonus verde.

Questi i dettagli degli interventi previsti per il bonus verde 2020:

·        Grondaie (beneficio al 50% se non sono applicabili i requisiti del bonus facciate)

·        Cornicioni (detrazioni al 50% se non sussistono i requisiti del bonus facciate – non si applica ai lavori ordinari su singole unità)

·        Balconi (detrazione al 50% per interventi su parapetti, ma non su porta-finestre)

·        Facciate (detrazione al 50% se non sussistono i requisiti del bonus facciate o dell’Ecobonus)

·        Impianti diversi da condizionatori e antenne (detrazione del 50%)

·        Parapetti e fluviali (detrazione del 50% – solo in caso di opere straordinarie su singoli immobili)

·        Ornamenti e fregi (detrazione del 50% – per interventi diversi da tinteggiatura e pulitura)

·        Ponteggi (detrazioni dal 50% al 90%, a seconda del bonus in cui rientra l’intervento)

·        Progettazione (detrazioni dal 50% al 90%, a seconda del bonus in cui rientra l’intervento)

Come è possibile constatare, in molti casi il bonus verde 2020 interviene nel momento in cui non siano presenti i requisiti del bonus facciate.

detrazioni agevolazione fiscali casa

Detrazione sulle ristrutturazioni

Gli interventi che non rientrano nei casi previsti da bonus facciate, bonus verde ed Ecobonus possono comunque beneficiare di detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni. Queste le agevolazioni previste, ottenibili nel caso in cui non sia possibile aderire a bonus facciate ed Ecobonus:

·        Lastrico solare (la detrazione base è del 50%)

·        Tetto (la detrazione base è del 50%)

·        Grondaie (la detrazione base è del 50%, escludendo la manutenzione operata su singole unità immobiliari)

·        Cornicioni (la detrazione base è del 50%, esclusi gli interventi su singole unità immobiliari)

·        Balconi (la detrazione base è del 50%)

·        Parapetti e pluviali (la detrazione base è del 50%, relativa però solo a opere straordinarie su singoli immobili)

·        Facciate (la detrazione base è del 50%)

·        Finestre (la detrazione base è del 50% anche su edifici non abitativi)

·        Ornamenti e fregi (la detrazione base è del 50%)

·        Cancelli esterni e portoni (la detrazione base è del 50% – se i cancelli recintano un giardino, il bonus è del 36%)

·        Muri di cinta (la detrazione base è del 50%)

·        Progettazione (le spese professionali sono soggette allo stesso bonus in cui rientra l’intervento)

·        Ponteggi (le spese di noleggio sono soggette allo stesso bonus in cui rientra l’intervento)

detrazione fiscale bonus casa

Un piccolo vademecum sulle detrazioni per ristrutturazioni 2020

Capire in quale caso ricada l’intervento di ristrutturazione che si vuole portare a termine non è sempre semplice. Il breve riepilogo che abbiamo operato può aiutare a decidere al meglio, risparmiando e migliorando la resa del proprio immobile.

Per qualsiasi esigenza relativa all’installazione di porte interne e sistemi di domotica, Porte Italiane è al vostro fianco: contattateci ora (https://www.porteitaliane.com/it/contattaci) per maggiori informazioni!

Condividi questo contenuto

Prodotto aggiunto con successo al confronto del prodotto!