1
Blog search

Suggerimenti su come prevenire i danni della muffa sulle porte interne

Suggerimenti su come prevenire i danni della muffa sulle porte interne

Suggerimenti su come prevenire i danni della muffa sulle porte interne di casa

La ventilazione è la chiave per prevenire la muffa su porte interne, finestre e in tutta la casa. La muffa, è bene ribadirlo, è un tipo di fungo che si sviluppa sulle superfici e può causare diversi problemi se presente in quantità eccessiva.

Fortunatamente, questo fungo è sia trattabile che prevenibile con gli strumenti giusti e una buona dose di attenzione. Pertanto, andiamo a scoprire alcuni dei modi più efficaci per tenere la muffa fuori di casa

La muffa è ovunque!

Le spore della muffa sono microscopiche, galleggiano nell'aria e sono, essenzialmente, ovunque. Se voi o qualcuno che vive in casa state sperimentando malessere che pensate possa essere causato dalla muffa, o se qualcuno è allergico, è importante consultare un medico o un professionista della salute prima di prendere qualsiasi misura di prevenzione o rimozione. 

Di base, la muffa ama i luoghi umidi e caldi. Quando si procede alla sua rimozione, si consiglia di indossare occhiali di sicurezza, guanti e una maschera di protezione. Se la muffa è presente sulle vostre porte di casa o è ben visibile nelle vostre stanze, non significa necessariamente che la vostra abitazione sia sporca o poco curata, ma potreste avere dei problemi di umidità che dovrebbero essere affrontati. 

Per eliminare l'umidità in eccesso e prevenire la muffa, in ogni caso, cercate di mantenere il livello di umidità in casa sotto il 50%.

pulire la muffa dalle porte di casa

Pulire frequentemente

Se vedete crescere della muffa all'interno della casa e sulle porte, è importante pulirla immediatamente. Un po' di muffa può crearne molta di più nel tempo, quindi una pulizia adeguata è vitale per evitare che quella presente attualmente si diffonda altrove. In termini di pulizia, ci sono numerosi prodotti che è possibile utilizzare. Per le superfici dure come le finestre, i rivestimenti o le porte, uno straccio e un po' di detergente mescolato all'acqua possono far ottenere ottimi risultati nella maggior parte dei casi.

La candeggina, il perossido di idrogeno, il bicarbonato di sodio, l'aceto bianco distillato e il borace possono tutti uccidere la muffa. Quando si usano prodotti chimici del genere, però, bisogna fare attenzione in quanto molto aggressivi e potenzialmente pericolosi sia per le superfici che per l’uomo.

Assicurare una corretta ventilazione

Per le stanze della casa che hanno molta umidità in eccesso, come i bagni, la cucina e le lavanderie, una corretta ventilazione è essenziale per asciugare l'aria e prevenire la condensa che può portare alla crescita della muffa sulle porte. Aprire le finestre e le porte interne, usare ventilatori a pavimento e a soffitto accendere il condizionatore d'aria: questi sono tutti modi per far circolare l'aria fresca e diminuire l'umidità stagnante che si condensa sulle superfici. 

Come pulire le porte in vetro

La pulizia dei vetri è senza dubbio una delle attività più impegnative. Può essere un’operazione a volte lunga e risulta spesso essere anche complicata. Può però diventare anche pratica e veloce se si seguono alcuni importanti consigli.

Preparare 1 litro di acqua tiepida, mezzo bicchiere di aceto di vino bianco e mezzo bicchiere di alcool: versare la soluzione in uno “spruzzino”, risciacquare e asciugare il vetro.

Per la pulizia di superfici di piccola o media estensione si può scegliere tra panni in microfibra o di daino, oppure la carta di giornale, solitamente la più utilizzata, poichè non lascia aloni o residui.

Se vuoi saperne di più ti invitiamo a consultare la guida completa sul nostro sito!

Utilizzo dell'ozono per sanificare e purificare l'aria

Un altro suggerimento molto funzionale è quello di utilizzare un Generatore di Ozono per purificare e sanificare l’aria.

Grazie alla sua proprietà disinfettante in grado di eliminare il 99,00% di germi, batteri, funghi, muffe, spore, infatti l’ozono, abbatte la carica microbica presente nell’aria e sulle superfici, rappresentando un potente alleato nella lotta contro allergie, asma e infezioni. Il suo elevato potere ossidante elimina anche i cattivi odori, è infatti un gas presente in natura che, dopo il suo utilizzo in interventi di questo tipo, non lascia residui chimici. In fase di generazione di ozono il locale o la stanza deve essere vuota!

Ecco delle info per un corretto utilizzo del generatore e per un'ottima sanificazione ambienti

È possibile selezionare una durata fino a 60 minuti per la pulizia dell'aria. Trascorso il tempo impostato, le unità si spengono. 
Con una potenza da 95 Watt, gli apparecchi sono particolarmente efficienti dal punto di vista energetico e quindi molto economici. 
Il modello riesce a purificare 200 m3 in soli 8-20 minuti.

Ecco dove acquistare un generatore di ozono. 

Si tratta pertanto di un rimedio semplice da attuare, che può portare però a ottimi risultati in poco tempo.

Trattare le porte in modo corretto

Una volta accertata la presenza della muffa su porte e infissi, è bene procedere alla giusta pulizia. Acqua e sapone potrebbero fare ben poco nei casi più “gravi”. Per questo motivo, vi invitiamo a leggere la nostra guida alla manutenzione delle porte di casa interne, che include tanti piccoli segreti per ottenere il meglio dai propri infissi.

Muffa e Batteri su muri e porte interne

Per altri consigli sul mondo delle porte, c’è FIP!

Come visto, il problema della muffa sulle porte è sicuramente comune e altrettanto risolvibile. Se avete bisogno di altri consigli, non esitate a richiedere aiuto tramite il nostro servizio di assistenza via WhatsApp.

E se avete intenzione di cambiare le porte di casa, visitate pure il nostro catalogo. Troverete molte alternative come porte a battente, porte scorrevoli, porte in vetro, porte a libro e molto altro

Menu

Settings